Aspirapolvere migliore

Clicca qui per vedere l’aspirapolvere migliore individuato dopo aver superato un test durato ben 6 mesi.

Mi sembra assurdo dover spendere parecchie centinaia di euro per acquistare un aspirapolvere che costa alla produzione poche decine di euro. Per questo ho sempre rifiutato con sdegno le offerte dei vari Folletto e compagnia bella. Ho dovuto però constatare con rammarico che questa mia presa di posizione si è scontrata nel tempo con apparecchi aspirapolvere che, ancorché non sempre economici, risultavano sempre molto rumorosi e che nel lungo periodo perdevano di efficacia. Infatti inesorabilmente assistevo alla lenta Dirt Devil Infinityagonia dell’aspirapolvere di turno che, appena acquistato, mi sorprendeva per la capacità aspirante ma dopo poco, inesorabilmente, diventava sempre meno capace di raccogliere la polvere.

Ho provato diversi tipi di aspirapolvere: a sacchetto, senza sacchetto e ad acqua ma il risultato non cambiava molto. Alla fine tutti gli aspirapolvere avevano un declino e non serviva a molto che mi mettessi con tanta pazienza a pulire il filtro: l’aspirapolvere diventava un inutile accessorio che veniva sempre più spesso rimpiazzato dalla tradizionale scopa.

Il vero punto di svolta è stata la scoperta dell’aspirapolvere ciclonico che, pur essendo sempre della famiglia degli aspirapolvere senza sacchetto, utilizza una tecnologia innovativa per risolvere il problema del calo di potenza aspirante che affligge da sempre gli aspirapolvere. In breve si tratta di una modalità diversa di aspirazione della polvere che sfrutta la forza centrifuga per raccogliere lo sporco prima di far defluire l’aria (oramai ripulita) attraverso il filtro dell’apparecchio prima di espellerla verso l’esterno. In particolare, l’aria aspirata viene fatta girare ad alta velocità geneando un mini ciclone in modo da separare l’aria (più leggera) dalla polvere (più pesante). L’ideatore di questa tecnologia è il Sig. Dyson dal quale prende il nome tutta una gamma di aspirapolvere che ha ottenuto un grande successo di vendite. Il problema è che non si tratta di apparecchio propriamente economici e spendere dai 300 ai 400/500 euro per un aspirapolvere è alquanto esagerato. Ho quindi cercato un produttore alternativo che proponesse un aspirapolvere ciclonico ad un prezzo ragionevole. E voilà! L’ho trovato. Si tratta di un prodotto con caratteristiche pressochè identiche al Dyson ma che costa meno di 100 euro (accessori compresi) e che funziona benissimo. Ovviamente l’ho comprato e testato per circa 6 mesi prima di esprimere un’opinione in merito e con il senno di poi mi dispiace solo di non aver trovato prima in questo prodotto. Clicca qui per vedere il miglior aspirapolvere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *