Robot aspirapolvere migliore: prezzi, consigli ed offerte – 2018

Il robot aspirapolvere è uno dei tanti esempi di come la tecnologia sia in continuo progresso.

Uno strumento che sicuramente si è fatto notare fin da subito grazie alla sua grande versatilità e praticità.

Prova ad immaginare di tornare a casa da lavoro e di ritrovarti a dover ancora pulire tutto. La prima cosa che farai è quella di prendere la tua aspirapolvere e cominciare a pulire il pavimento.

Se acquisti un robot aspirapolvere questo problema non esisterà più, perché tornerai a casa che il tuo robot avrà già pulito perfettamente tutta la superficie della tua casa. Davvero incredibile.

La cosa ti sta davvero stuzzicando vero? Ed allora continua a leggere perché ora ti daremo tutte le informazioni necessarie per sapere proprio tutto sui migliori robot aspirapolvere in commercio.

 

Robot aspirapolvere migliore: le sue caratteristiche

Ed eccoci qui, a cominciare il nostro viaggio nel mondo dei robot aspirapolvere.

Cominciamo con il dirti un po’ meglio cos’è in definitiva questo robot aspirapolvere.

Il robot aspirapolvere è una tipologia di aspirapolvere automatizzata, ovvero aspira lo sporco dal pavimento senza che tu lo debba spingere e manovrare.

Con il robot aspirapolvere la pulizia diventa praticamente automatica, in molti casi si può perfino programmare che il robot ad un’ora stabilita si accenda e cominci la sua pulizia in maniera totalmente autonoma.

Ma come scegliere il modello perfetto per la tua casa e le tue necessità?

Noi di aspirapolveremigliore ti guideremo passa per passo in modo che tu possa fare l’acquisto più azzeccato in assoluto.

Prima di tutto devi tenere in considerazione determinate caratteristiche e parametri, così che tu possa capire quale tipologia e quale modello è quello più indicato per te.

Scopriamo insieme queste caratteristiche.

 

Robot aspirapolvere: la sua struttura

Cominciamo proprio dalla base, ovvero dalla struttura del robot in sé.

La struttura deve essere valutata in base alla vostra casa ed ai mobili che avete nelle diverse stanze.

Devi tenere conto infatti che il robot deve arrivare in tutti gli angoli della tua dimora, ed anche sotto i mobili.

Prima di tutto quindi devi osservare quanto il robot è alto. Dall’altezza infatti potrai capire se il robot riuscirà ad andare sotto i tuoi mobili o no.

Ovvio che non ti puoi aspettare di trovare un robot aspirapolvere alto solo 1 cm per poter pulire anche sotto il divano, però ormai vi sono robot molto bassi (sotto i 10 cm) che ti garantiscono una pulizia davvero completa.

Dopo l’altezza devi valutare la morfologia del robot.

Solitamente i robot aspirapolvere in commercio hanno la forma circolare, questo per agevolare di gran lunga i suoi movimenti autonomi lunga la superficie della tua casa.

La forma circolare però implica una maggiore difficoltà nella pulizia degli angoli. Ecco quindi che alcuni robot hanno anche una piccola spazzola laterale atta proprio ad aspirare i luoghi angolati ed angusti.

Ti consigliamo di vedere sempre il robot aspirapolvere in azione prima di acquistarlo, proprio per questo online si trovano anche moltissimi video di dimostrazione per i diversi modelli.

 

Robot aspirapolvere migliore: la sua batteria

Eccoci ora ad un punto davvero importante: la batteria.

La batteria, in particolare la sua durata, andrà ad incidere notevolmente sulle funzionalità del robot.

Se la tua casa è particolarmente grande devi tenere conto di acquistare un robot che abbia un’autonomia di batteria sufficiente per completare la pulizia di tutte le superfici.

Ti possiamo dire che un robot aspirapolvere per pulire una zona di 40-45 mq impiega all’incirca un’ora. Ovvio che se la tua casa è più grande devi optare per una batteria con più durata.

Ci sono comunque in commercio modelli con un’autonomia anche superiore le 2 ore, od addirittura modelli che hanno la capacità di ritornare alla loro postazione di ricarica in maniera autonoma per ricaricarsi e poi ricominciare la pulizia.

Ma quali tipologie di batterie puoi trovare?

  • Batteria al metallo-nichel idruro (Ni-MH). Sicuramente sono più economiche ma hanno anche delle prestazioni un po’ più basse. Hanno un tempo di ricarica più lungo e la prestazione tende a diminuire con l’abbassarsi delle carica.
  • Batteria agli ioni di litio. Sono sicuramente le migliori in quanto ti offrono un tempo di ricarica decisamente inferiore e la sua prestazione non subisce nessuna modifica nel tempo.

 

Robot aspirapolvere migliore: il suo serbatoio

Ovvio che anche il robot aspirapolvere ha il suo serbatoio, e per quanto siano anche avanzati, non esiste ancora un robot aspirapolvere che svuoti il suo serbatoio in maniera autonoma.

Prima di scegliere il robot perfetto devi sicuramente dare un occhio di riguardo a questo importante elemento.

La capienza è senza ombra di dubbio il parametro principale da valutare.

Essendo il robot aspirapolvere uno strumento di dimensioni ridotte è ovvio che anche il suo serbatoio non potrà essere particolarmente ampio. In linea generali in commercio potrai trovare modelli con serbatoi che vanno dai 200 ml ai 500 ml.

Tutti i modelli hanno un indicatore luminoso che ti indica quanto il serbatoio è pieno e quindi necessita di essere svuotato.

Svuotare il serbatoio è comunque molto semplice e non necessita di una grande perdita di tempo.

 

Robot aspirapolvere migliore: il suo filtro

Il robot aspirapolvere è comunque una tipologia di aspirapolvere ed è quindi ovvio che debba avere un filtro per far si che polvere e batteri vengano trattenuti e non ri-emessi nell’aria.

In questo caso è necessaria una premessa importante. Per quanto i robot aspirapolvere siano efficaci e validi difficilmente troverai un modello di filtro altamente performante.

Sicuramente ci sono modelli di ottima qualità ma se nella tua casa ci sono persone con allergie alla polvere gravi è meglio optare per un’aspirapolvere od una scopa elettrica, che potrai tra l’altro approfondire nelle apposite sezioni del nostro sito.

Detto questo ti possiamo dire che i robot aspirapolvere possono avere due tipologie di filtro:

  • filtro classico. Deve essere lavato o cambiato periodicamente e si trova sui modelli di robot aspirapolvere più economici.
  • filtro HEPA. Ottimo dal punto di vista della cattura della cattura della polvere e delle micro particelle. La sua presenza alza un po’ il prezzo finale ma è decisamente la scelta migliore.

 

Robot aspirapolvere migliore: le sue funzioni

Arriviamo ora ad un punto davvero cruciale.

Infatti le varie funzioni di un robot sono quelle che fanno la differenza.

Le funzioni che potrai trovare sono davvero moltissime ed ovvio che devi capire quali sono assolutamente necessarie per le tue esigenze.

Ma procediamo con ordine e cominciamo a conoscere le diverse funzioni possibili.

  • Avvio programmato. Questa opzione ti consente di programmare l’accensione e l’avvio della pulizia del tuo robot in maniera automatica impostando semplicemente un orario.
  • Sensore superficie. Il robot può avere un sensore intelligente che capta la superficie che incontra. Utile se nella tua casa hai stanze con superfici diverse (parquet, moquette, marmo) e se hai anche dei tappetti.
  • Sensore anti caduta. Essenziale se hai le scale. Infatti questo sensore blocca e fa cambiare direzione al robot appena avverte uno scalino.
  • Sensore anti ribaltamento. Strettamente collegato al punto precedente, anche questo sensore aiuta il robot a percepire eventuali dislivelli, così che non si trovi a ribaltarsi, e quindi, a non poter più procedere con le sue funzioni.
  • Aggiramento ostacoli. Anche qui ci sono dei sensori che aiutano il robot a muoversi in maniera autonoma nello spazio. Alcuni modelli hanno dei sensori al tocco, ovvero appena il robot tocca un oggetto cambia direzione, altri modelli invece procedono con un sensore ottico od ad ultrasuoni.
  • Ricarica automatica. L’abbiamo anche nominata in precedenza. Questa funzione permette al robot di andare autonomamente a ricaricarsi quando la sua batteria è quasi scarica.

 

Robot aspirapolvere: i suoi accessori

Anche il robot ha i suoi accessori ed ora andremo a scoprirli.

Gli accessori li potrai trovare inclusi nella confezione, oppure li potrai acquistare separatamente. Prima di acquistare un robot aspirapolvere accertati sempre di cosa è incluso e cosa no.

In generale nella confezione potrai trovare sempre:

  • la base di ricarica
  • un muro virtuale, ovvero degli elementi che se posti in una determinata area creano una barriera fittizia per delimitare così un’area d’azione circoscritta per il robot
  • il telecomando. A dire il vero questo accessorio non è disponibile per tutti i modelli in commercio, ma generalmente anche quelli più economici ne hanno uno.

Vi sono poi altri accessori utili, come le spazzole intercambiabili.

I robot hanno una spazzola universale di base ma poter cambiare la spazzola in base alla superficie di trattare è sicuramente un dettaglio in più interessante.

 

Robot aspirapolvere migliore: i modelli scelta da noi

Ora il mondo dei robot aspirapolvere non ha pià segreti per te e sei pronto per scoprire i diversi modelli che il commercio ti offre.

Ecco per te alcuni dei migliori modelli che abbiamo selezionato per te. Abbiamo tenuto conto di diverse fasce di prezzo per garantirti la possibilità di valutare ogni opzione.

 

Ariete 2718 Xclean

robot aspirapolvere Ariete 2718 XcleanUn robot aspirapolvere dalle buone qualità ed ad un prezzo decisamente buono rispetto agli standard del mercato.

Con un serbatoio di 300 ml ed una rumorosità davvero bassa può essere il braccio destro perfetto per te.

Le sue dimensioni sono di: 30 cm di diametro e 7,5 cm di altezza. Estremamente versatile e pratico se si tiene anche conto che ha ben due spazzole laterali per la pulizia degli angoli.

La batteria ha un’autonomia di 1 ora e mezza e si ricarica in circa 5 ore.

Anche il sistema di filtrazione è davvero ottimo in quanto ne possiede ben due: il primo classico ed il secondo di tipo HEPA.

Munito di sensori anti ostacoli può muoversi in maniera autonoma in tutta la tua casa senza interruzioni o incidenti.

Ha un utile telecomando che ti consente di programmare il suo avvio anche con partenza ritardata.

Nonostante il prezzo di soli 149,99 euro ha anche la funzione di ritorno alla base di ricarica.

https://www.amazon.it/Ariete-2718-Aspirapolvere-Ritardata-Autonomia/dp/B073HBQPFC/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1537328763&sr=8-3&keywords=ariete+2718+xclean+robot+aspirapolvere

 

Severin RB 7025 Chill Robot

robot aspirapolvere Severin RB 7025 Chill RobotEcco che il marchio Severin non poteva non presentare anche dei robot aspirapolvere, e non possiamo che esserne felici.

Un robot con un’altezza di soli 7 cm e quindi perfetto per pulire anche sotto i mobili. Munito di spazzole laterali lunghe per pulire sia gli angoli che i posti più angusti.

La batteria ha un’autonomia di 90 minuti, tempo in cui riesce a pulire circa 100 mq di superfici.

il serbatoio ha una capacità di 350 ml ed è svuotabile in maniera estremamente faciel e veloce.

Fornito di sensori anti caduta si muove nello spazio senza problemi ed ha anche una fascia di protezione in gomma per evitare eventuali graffi e segni ai mobili della casa.

La confezione include una coppia di spazzole rotanti di ricambio ed un filtro di scorta. Il costo è di 199 euro.

https://www.amazon.it/Severin-Aspirante-Sensore-Riconoscimento-Autonomia/dp/B00NHOADIU/ref=sr_1_1_sspa?ie=UTF8&qid=1537329272&sr=8-1-spons&keywords=severin+rb+7025+chill+robot+aspirante&psc=1

 

iRobot Roomba 871

robot aspirapolvere iRobot Roomba 871Qui arriviamo all’eccellenza. D’altronde il marchio iRobot è un’assoluta garanzia nel settore dei robor aspirapolvere.

Un robot aspirapolvere altamente performante che sicuramente non ti deluderà.

Ha un serbatoio molto capiente, ed a dire la verità è anche un po’ più grande come dimensioni rispetto a molti altri modelli di robot aspirapolvere.

Ricco di moltissime funzioni:

  • iAdapt. Si adatta in maniera autonoma alle diverse superfici della casa
  • dirt detect. Si concentra sulle zone più sporche della casa
  • persistant pass cleaning. Insiste sulle zone più sporche passando più volte avanti ed indietro
  • pulizia a filo parete
  • programmazione settimanale
  • sensori intelligenti che lo fanno muovere in maniera perfetta e veloce
  • ritorno alla base di ricarica e successivo riavvio una volta che è carico

Per quanto riguarda il sistema di filtrazione ti possiamo dire che anche in questo senso è davvero ottimo con il filtro AeroForce High Efficiency che cattura fino al 99% delle micro particelle.

Il costo è di 699 euro, ma li vale davvero tutti.

https://www.amazon.it/iRobot-Roomba-871-Aspirapolvere-Programmabile/dp/B00SFGRGNA/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1537329708&sr=8-3&keywords=irobot+roomba+871

Aspirapolvere senza sacco migliore: prezzi, consigli ed offerte – 2018

L’aspirapolvere è senz’altro un ottimo strumento per affrontare le pulizie. Un aiutante che non si stanca mai e che cattura tutto lo sporco e la polvere che trova. Cosa desiderare di più?

Nella nostra home page puoi scoprire che, per scegliere l’aspirapolvere perfetta per le tue esigenze, è necessario valutare alcune caratteristiche fondamentali.

Non solo ma scoprirai anche che non vi è solo una tipologia di aspirapolvere, ma che al contrario è un mondo davvero ricco di molte sfaccettature.

Questo è un dettaglio importante perché ti garantisce di trovare la soluzione perfetta per le tue esigenze.

Se il tuo obiettivo è quello di acquistare un’aspirapolvere senza sacco sei capitato nel posto giusto. Infatti in questo articolo potrai approfondire l’argomento in modo completo con una visuale a 360°.

Cominciamo quindi il nostro viaggio nel mondo delle aspirapolveri senza sacco.

 

Aspirapolvere senza sacco migliore: le sue caratteristiche

L’aspirapolvere senza sacco è uno strumento versatile ed anche molto pratico.

Essendo senza sacchetto, il suo serbatoio è costituito da un recipiente che si può svuotare con un semplice gesto. Questo serbatoio prende il nome di ciclonico, in quanto, sfrutta appunto la “tecnologia ciclonica“. Cosa significa questo?

In poche parole ti possiamo dire che l’aria aspirata viene direzionata verso il serbatoio. Una volta arrivata all’interno del serbatoio, vista la grande velocità, forma una sorta di ciclone risucchiando tutti i detriti e le particelle di sporco e polvere.

A livello cronologico, il serbatoio ciclonico, è l’ultimo arrivato, ma bisogna dire che ha conquistato fin da subito il mercato grazie alla sua grande efficienza e praticità.

Il primo grande punto a favore è senza ombra di dubbio il fatto che non obbliga l’acquirente a dover acquistare periodicamente il classico sacchetto. Ecco quindi che l’eliminazione di questa spesa costante porta le persone a scegliere sempre più maggiormente l’aspirapolvere senza sacco.

Devi sapere però che, questo, non è il solo ed unico vantaggio.

Infatti vista la tecnologia ciclonica, l’aspirapolvere ha ottime prestazioni anche con una potenza di motore minore. Quando il serbatoio è a sacco invece la potenza deve essere maggiore.

Per essere corretti però, bisogna anche dire che un piccolo svantaggio c’è.

L’aspirapolvere senza sacco ha comunque una capacità di serbatoio minore rispetto all’aspirapolvere con sacco. Un piccolo dettaglio che a molti non dà nessun fastidio, ma che per altri, invece, può essere proprio l’ago della bilancia che fa optare per una tipologia rispetto all’altra.

Fatte queste premesse importanti sei ora pronto per cominciare a scoprire quali sono le caratteristiche principali da valutare quando decidi di acquistare un’aspirapolvere senza sacco.

Prima però, ti vogliamo informare del fatto che, puoi leggere le caratteristiche generali nella nostra sezione specifica sulle aspirapolveri a traino. Tuttavia vi sono alcuni piccoli dettagli specifici inerenti la tipologia senza sacco da tenere d’occhio. Scopiamoli insieme.

 

Aspirapolvere senza sacco migliore: il suo filtro

La prima fondamentale caratteristica da valutare è senza ombra di dubbio il filtro.

Infatti devi sapere che, l’aspirapolvere senza sacco, è solitamente la più consigliata quando in casa vi sono persone con allergie particolari agli acari della polvere.

Ti abbiamo prima parlato della tecnologia ciclonica. Bene, ora devi capire che questa tecnologia si può dividere in due grandi gruppi in base al suo “impianto” di filtrazione:

  • filtro mono ciclonico. È in pratica quello che ti abbiamo spiegato in precedenza. Questo filtro permette all’aspirapolvere di aspirare una quantità di aria maggiore per formare poi questa sorta di ciclone all’interno del serbatoio. Questa tecnologia fa si che l’aspirapolvere abbia una prestazione finale migliore, anche con una potenza massima del motore più bassa. Non richiede una pulizia frequente, ogni 2-3 mesi è più che sufficiente.
  • filtro multi ciclonico. Noto anche con il termine Airvolution System è sicuramente il top in commercio per quanto riguarda le aspirapolveri senza sacco. Ha una potenza davvero maggiore e, oltretutto, necessita di una pulizia periodica di basso impatto, ovvero ogni 8-9 mesi. Il principio di funzionamento è esattamente come quello del filtro mono ciclonico, solo che ha una forza decisamente maggiore.

Vi è poi anche:

  • filtro non ciclonico. La prima grande differenza con le precedenti è sicuramente che questa tipologia è ben visibile e si trova all’interno del serbatoio. Ha una potenza generale un po’ inferiore e deve essere pulito frequentemente. Diciamo è la varietà più antiquata per quanto riguarda questo settore e sta piano piano scomparendo per lasciare spazio alle due tipologie prima elencate. Tuttavia il progresso dei diversi filtri ha portato ad avere modelli di grande spessore anche per quanto riguarda questi modelli.

 

Aspirapolvere senza sacco migliore: il suo serbatoio

Passiamo ora ad un’altra caratteristica importante, ovvero il serbatoio.

Come puoi immaginare, il serbatoio, è il contenitore dove va a finire tutto lo sporco.

Se nell’aspirapolvere con sacco è composto da un semplice sacchetto che si cambia una volta che è pieno, nell’aspirapolvere senza sacchetto è composto da un contenitore in plastica che va svuotato di volta in volta quanto è pieno.

La prima valutazione da fare sul serbatoio è la sua capacità.

In commercio potrai trovare serbatoi che hanno una capacità che va da 1 a 3 litri.

In questo caso non ti possiamo consigliare la tipologia ed il modello migliore, in quanto, devi essere tu a valutare in base alle tue esigenze ed alle tue preferenze.

Di certo un serbatoio più grande ti permette un utilizzo più lungo prima di doverlo svuotare, ma al giorno d’oggi lo svuotamento del serbatoio è talmente semplice e veloce che in sé non è un’azione così noiosa da dover fare.

Proprio a questo proposito ti possiamo dire che potrai trovare modelli di aspirapolvere senza sacco con serbatoio rimovibile e serbatoio non rimovibile.

In questo caso ci sentiamo di consigliarti la tipologia di serbatoio rimovibile così che tu possa semplificare di gran lunga lo svuotamento ed il lavaggio dello stesso.

 

Aspirapolvere senza sacco migliore: la sua potenza

Per quanto l’aspirapolvere senza sacco sia a tutti gli effetti un’aspirapolvere a traino è bene fare qualche piccolo appunto sulla sua potenza.

Sulla sezione specifica delle aspirapolveri a traino puoi trovare davvero tutto a riguardo ma ci sentivamo in dovere di dirti alcune cose specifiche ed inerenti a solo questa tipologia, ovvero quella senza sacco.

Ti abbiamo già accennato al fatto che l’aspirapolvere senza sacco necessita di una maggiore potenza di motore per avere una prestazione finale ottima.

Questo è un dettaglio importante, in quanto ti dà una maggiore versatilità nella tua scelta finale.

La tipologia di aspirapolvere con sacco richiede una maggiore potenza per far convogliare tutta la polvere e lo sporco all’interno del sacchetto. Cosa che non avviene invece nell’aspirapolvere senza sacco.

Questo non significa che allora puoi optare per qualsiasi modello a caso, ma significa che puoi anche optare per un motore non super potente con maggiore serenità.

Tuttavia ti ricordiamo sempre di osservare l’etichetta in quanto ti fornisce tutte le informazioni necessarie per la tua scelta.

Osserva la prestazione dell’aspirapolvere senza sacco per ogni tipologia di superficie e dai un’occhio anche alla classe energetica. Per quanto l’aspirapolvere non abbia una grande incidenza sulla bolletta è sempre meglio valutare ogni singolo aspetto.

 

Aspirapolvere senza sacco migliore: il suo prezzo

Infine eccoci a parlare del prezzo.

In commercio troverai davvero una moltitudine infinita di modelli, di tipologie e di prezzi.

Per quanto i prezzi molto bassi siano appetibili, tieni conto che un’aspirapolvere senza sacco solitamente ha un costo un po’ maggiore rispetto ad un’aspirapolvere con sacco.

I motivi sono semplici.

Prima di tutto sfrutta una tecnologia all’avanguardia, in secondo luogo ti offre la certezza che non dovrai più spendere nessun’altra cifra in futuro in quanto non vi è nessun sacchetto da acquistare mano a mano che finiscono.

 

Aspirapolvere senza sacco migliore: i modelli scelti da noi

Come vedi le caratteristiche non sono poi molte, tuttavia ognuna ha la sua importanza.

Sei pronto ora per affrontare il mercato e valutare quale sia il modello perfetto per te.

Noi ti diamo qualche suggerimento facendoti conoscere qualche modello che riteniamo i migliori. Abbiamo selezionato diverse fasce di prezzo in modo che tu possa farti un’idea globale e trovare la soluzione perfetta sia a livello pratico che a livello economico.

 

Rowenta RO3753EA

Rowenta RO3753EARowenta per chi non si accontenta. Questo è il loro motto e d’altronde è la verità. Ecco un’aspirapolvere Rowenta dal rapporto qualità-prezzo davvero ottimale.

Ha una potenza pari a 750 W, che per un’aspirapolvere senza sacco è davvero ottimale. Ottimo anche il fatto che sia della classe energetica A.

Il serbatoio ha un capacità di 1,5 litri, quindi abbastanza capiente rispetto ad altri modelli.

La filtrazione è di tipo mono ciclonica, quindi ottima. Dimostrata anche dalla classe A della re-imissione della polvere nell’aria.

La spazzola è davvero perfetta in quanto sfrutta la tecnologia Compact Power Cyclonic garantendo una prestazione eccellente sulle superfici dure.

Nella confezione sono inclusi:

  • spazzola combinata
  • spazzola parquet
  • lancia piatta 2 in 1

Il costo è di 129,99 e la si trova molto spesso in offerta.

https://www.amazon.it/Rowenta-Compact-Power-Cyclonic-Aspirapolvere/dp/B01CIALC5G/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1537242157&sr=8-1&keywords=rowenta+ro3753ea

 

Severin My 7118

Severin My 7118Non poteva mancare anche un modello della casa produttrice Severin, sinonimo di qualità.

Un’aspirapolvere senza sacco ottima che fa della sua praticità d’utilizzo la sua forza.

Molti accessori inclusi nella confezione, un raggio d’azione di 9 metri ed un serbatoio che si svuota con un semplice pulsante sono elementi davvero a suo favore.

Il sistema di filtrazione è fornito di un filtro HEPA 14 Carbon che è davvero all’avanguardia e garantisce la cattura del 99,995% delle micro particelle della polvere, germi e batteri.

Decisamente molto silenziosa rispetto a molti altri modelli, ha anche la caratteristica di avere il cavo elettrico di colore rosso così da essere ben visibile ed evitare spiacevoli incidenti.

Gli accessori inclusi di cui abbiamo parlato prima sono:

  • spazzola claw collect XXL, perfetta per una pulizia ancora più profonda ed accurata
  • spazzola parquet XL
  • spazzola per imbottiti
  • spazzola per mobili
  • lancia per giunti e fessure

Unico piccolo difetto, ma nemmeno così grave, è la classe energetica B.

Il costo è di 179,99 euro.

https://www.amazon.it/Severin-7118-Aspirapolvere-Multiciclonico-senza/dp/B0142H8B7U/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1537242630&sr=8-1&keywords=severin+my+7118

 

Dyson 228688-01 Ball Stubborn

Dyson 228688 01 Ball StubbornEd eccoci ora al top. Con il marchio Dyson non si sbaglia mai. Sono davvero all’avanguardia nel settore delle aspirapolveri e nessuno lo può negare.

Un’aspirapolvere eccellente che vede in ogni suo aspetto le migliori tecnologie presenti nel mercato. Con una classe energetica A è anche perfetta da maneggiare in quanto con la Tecnologia Ball ruota in tutte le direzioni.

Il serbatoio ha una capacità di 1,8 litri e grazie alla tecnologia Radial Root Cyclone cattura praticamente ogni più minuscola particella di sporco. Infatti è estremamente consigliata per chi soffre di allergia.

Molto silenziosa ha poi una spazzola pneumatica che si autoregola in base alla superficie. Insomma con una spazzola si può davvero fare di tutto, ed ad alti livelli di prestazione.

Nella confezione troverai:

  • spazzola pneumatica
  • spazzola multifunzione
  • spazzola scale
  • spazzola sporco difficile
  • tubo rigido
  • tubo flessibile

Il costo è di 329 euro. Elevato ma la qualità di questo modello li vale tutti.

https://www.amazon.it/Dyson-228688-01-Stubborn-Aspirapolvere-traino/dp/B073ZMK8DN/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1537243112&sr=8-1&keywords=dyson+228688-01

Scopa a vapore migliore: prezzi, consigli ed offerte • 2018

Lavoro, figli, scuola, casa, sport. Molti sono gli impegni che ci troviamo ad affrontare ogni giorno. Saper conciliare il tutto non è per niente facile e molto spesso ci si ritrova a dover sacrificare il nostro tempo libero.

Ecco quindi che una delle migliori strategie è quella di saper organizzare le diverse faccende in maniera intelligente ed efficace.

Non possiamo risolvere tutti i tuoi problemi ma di sicuro ti possiamo dare qualche utile consiglio per perdere un lasso di tempo minore nelle tue pulizie domestiche, ed avere un risultato finale davvero ottimo.

Ti piacerebbe poter lavare il pavimento con un minor impiego di tempo ed averlo perfettamente brillante ed igienizzato? No, non stiamo parlando di una magia. Stiamo parlando della scopa a vapore.

La scopa a vapore è davvero uno strumento che tutti dovrebbero avere.

Il progresso ormai tocca tutti i settori, ed ovviamente, ha toccato anche il settore della scopa elettrica classica, portando questo strumento a modificarsi e diventare ancora più versatile ed efficiente, per dare vita ad un nuovo tipo di scopa.

Questo però non ti deve trarre in inganno perché, per quanto sia simile, in realtà non ha nessuna funzione aspirante. La sua funzione invece è legata all’aggiunta del vapore.

Se questo strumento ha stuzzicato la tua curiosità siamo pronti per darti tutte le informazioni in merito: caratteristiche, vantaggi, svantaggi ed i migliori modelli in commercio.

Ecco per te tutto quello che devi sapere sulla scopa a vapore.

 

Scopa a vapore migliore: le sue caratteristiche

La scopa a vapore altro non è che una scopa molto simile per struttura alla scopa elettrica.

Il vapore ha la capacità di pulire in maniera efficace in un minor tempo e, vista la sua alta temperatura, elimina anche germi e batteri in maniera efficace.

La tecnologia a vapore è davvero un’ottima opzione da valutare per le tue pulizie domestiche.

Ma andiamo ad esaminare nel dettaglio tutto quello che devi sapere prima di procedere con l’acquisto di una scopa a vapore.

Infatti, nonostante non sia presente nel mercato da moltissimi anni, i modelli che troverai sui vari negozi sono davvero tanti e scegliere senza un minimo di conoscenza basilare può essere difficile.

 

Scopa a vapore migliore: la sua prestazione

Solitamente quando si acquista uno strumento la prima cosa che si va a valutare è la struttura in sé.

In realtà quando si parla di scopa a vapore la prima cosa in assoluto da controllare è la prestazione finale.

Infatti acquistare una scopa a vapore che non sia di buona qualità, e che quindi abbia una prestazione bassa, equivale non solo ad uno spreco di denaro, ma anche ad uno spreco di tempo futuro.

Per avere la sicurezza di acquistare una scopa a vapore di ottima qualità devi tenere d’occhio i seguenti parametri:

  • Temperatura del vapore. Affinché la pulizia sia ottima l’acqua deve raggiungere come minimo la temperatura di 120°. Questa temperatura infatti ti dà la possibilità, e soprattutto la sicurezza, di togliere lo sporco già alla prima passata, e senza nemmeno utilizzare nessun detersivo.
  • Potenza. Una potenza molto alta non è così fondamentale, tuttavia devi tenere conto che maggiore è la potenza minore è il tempo che la scopa a vapore impiega per portare l’acqua in temperatura. Inoltre una scopa a vapore con una potenza alta è sicuramente una scopa che va ad alte temperature. Per farti un esempi pratico ti possiamo dire che una scopa a vapore con un motore da 1600 w ha una velocità di riscaldamento pari a 10-15 secondi, mentre una scopa con una potenza di 1000 w ha una velocità di circa un minuto. Piccoli dettagli ma che poi nel suo utilizzo quotidiano fanno la differenza.
  • Emissione del vapore. Infine ecco un altro aspetto che molti sottovalutano. Per emissione del vapore s’intende la fuoriuscita del vapore. Poter regolare la sua uscita fa si che tu possa avere una scopa a vapore molto più versatile. Alcune superfici delicate infatti vanno trattate in maniera diversa ed il non poter regolare questo aspetto potrebbe portarti a fare anche dei danni estetici al materiale. Se nella tua casa hai molte superfici delicate fai molta attenzione a questo parametro.

 

Scopa a vapore migliore: il suo serbatoio

Esaminiamo ora un’altra caratteristica che andrà direttamente ad influire sull’utilizzo quotidiano della tua scopa a vapore: il serbatoio.

La capacità del serbatoio sta ad indicare anche la durata temporale dell’utilizzo della scopa a vapore.

È infatti ovvio che una volta terminata l’acqua tu dovrai nuovmaente riempire il serbatoio e quindi aspettare nuovamente che l’acqua arrivi a temperatura.

Se la tua abitazione è molto grande un serbatoio con una capacità elevata è sicuramente d’obbligo.

In linea di massima ti possiamo dire che in commercio troverai scope a vapore con un serbatoio che va dai 350 ml ai 500 ml.

Tieni conto che 400 ml d’acqua servono per una pulizia di una superficie di 100 mq.

Alcuni modelli poi presentano un secondo serbatoio più piccolo per l’aggiunta di detersivo. Questo non è essenziale in una scopa a vapore di alto livello e quindi ad alta prestazione.

È invece preferibile la sua presenza su una scopa a vapore a bassa o media prestazione, in quanto il detersivo può andare a compensare la temperatura dell’acqua che non supera i 100°.

Ma non è ancora finita qui perché quando si parla di strumenti che utilizzano l’acqua la possibilità di formazione di calcare è sempre dietro l’angolo.

Ecco quindi che è importante che il serbatoio sia anche munito di un sistema di filtrazione anti calcare. Quest’ultimo infatti non solo ti agevolerà nella pulizia della scopa a vapore ma ti garantirà anche una migliore prestazione e durata della stessa.

 

Scopa a vapore migliore: i suoi accessori

Non si parlare della scopa a vapore e non approfondire almeno per un attimo il discorso accessori.

Gli accessori possono fare di una semplice scopa a vapore un vero e proprio braccio destro tuttofare.

Devi sapere infatti che con il giusto accessorio la tua scopa a vapore può lavare paviementi, moquette, parquet e perfino i tappetti o le finestre. Insomma cosa desiderare di più?

Ma quali sono questi accessori magici? In linea generale nella confezione di base potrai trovare:

  • soletta per tappetti e moquette. Fatta di plastica, una volta inserita, ti garantirà una migliore presa sui tappetti e moquette.
  • dosatore per l’acqua. Perfetto se il serbatoio della scopa a vapore non è removibile.
  • panno in microfibra. Solitamente ne troverai sempre due nella confezione. Possono essere tranquillamente lavati in lavatrice senza problemi.

Vi sono poi altri accessori molto utili. Li mettiamo separati dai precedenti in quanto, questi che andremo ad elencare ora, non sempre sono inclusi nelle confezione ma possono essere acquistati da parte.

È importante quindi che prima di procedere con l’acquisto tu controlla cosa è incluso e cosa no in modo che tu non abbia brutte sorprese una volta arrivato a casa. Ma vediamo quali sono questi ulteriori accessori:

  • spazzola vetri
  • spazzola tonda, perfetta per concentrare il vapore su una macchia o zona particolare
  • concentratore di vapore, è una bocchetta lunga e sottile perfetta per le fughe dei pavimenti o per zone strette
  • panno ravviva tessuti, perfetto per i divani, poltrone o altre superfici in tessuto
  • tubo flessibile
  • tubo telescopico

Come vedi con gli accessori giusti la tua scopa a vapore può diventare davvero uno strumento super versatile ed accompagnarti in ogni tua pulizia.

 

Scopa a vapore migliore: la sua struttura

Ora che abbiamo visto insieme gli aspetti più tecnici e particolari di una scopa a vapore sei pronto per affrontare anche il discorso più pratico, ovvero la struttura.

La struttura della scopa a vapore ha davvero un’importanza quando si parla di praticità d’utilizzo.

In primis devi valutare la lunghezza del cavo elettrico. Più il cavo è lungo, più è ampio il raggio d’azione della scopa a vapore.

In commercio puoi trovare scope a vapore con un cavo che va dai 5 agli 8 metri. Devi valutare la grandezza della tua dimora ed anche la disposizione delle diverse prese elettriche che sono presenti.

Altro aspetto poi è il peso della scopa a vapore che comunque al giorno d’oggi è estremamente basso, si va dai 2 ai 4 kg circa.

Infine, ma non perché meno importante, la forma della testa. Perfetta se appuntita così che tu possa arrivare al meglio anche negli angoli.

A dire la verità però la scelta della forma è molto personale perché la forma appuntita ti dà la possibilità di pulire meglio gli angoli, mentre la forma classica a rettangolo ti dà la possibilità di passare una superficie più ampia.

Non ci sentiamo di dirti quale sia quindi migliore o peggiore, in quanto in realtà va molto a gusto ed esigenza personale.

 

Scopa a vapore 2 in 1

Osservando un po’ il mercato ti renderai conto che ci sono anche alcuni modelli di scopa elettrica a vapore che ti danno la possibilità di avere sia le funzione della scopa elettrica classica, ovvero l’aspirazione dello sporco, ed anche la funzione del vapore per lavare le superfici.

Ci sembrava giusto farti notare questo particolare in modo che tu abbia uno sguardo davvero a 360° su questo argomento.

Per quanto il progresso sia davvero enorme, ci teniamo a dirti che le scope elettriche 2 in 1 non hanno una prestazione finale paragonabile ne alla scopa elettrica classica, ne tantomeno alla scopa a vapore.

Se desideri avere degli strumenti ad alta prestazione la migliore soluzione è sicuramente optare per una scopa a vapore e per una scopa elettrica separate tra di loro.

Siamo però fiduciosi sul fatto che il progresso del settore porterà ad avere delle scope elettriche a vapore 2 in 1 davvero eccellenti in futuro.

 

Scopa a vapore migliore: i modelli scelti da noi

Ora sei davvero pronto per tuffarti nel mondo del mercato delle scope a vapore.

Un mondo fatto da centinaia di modelli, che tu ora puoi valutare in maniera davvero completa.

Noi ci fidiamo delle tue capacità e del tuo senso di valutazione ma abbiamo pensato di indicarti anche alcuni modelli che abbiamo scelto proprio per te.

Modelli che, grazie alle loro caratteristiche, sono davvero i migliori per la loro fascia di prezzo. E quindi cosa stai aspettando? Andiamo a scoprirli insieme.

 

Hoover CAN 1700 R 011

Hoover CAN 1700 R 011Un’ottima scopa a vapore ad un prezzo decisamente basso.

Con un peso di soli 3 kg è estremamente maneggevole e confortevole da utilizzare. La potenza è pari a 1700 watt, il ciò ti permette di avere il vapore a 120° in soli 30 secondi.

Il vapore può essere regolato secondo le tue esigenze garantendoti così una versatilità ed una adattabilità ancora maggiore.

Con filtrazione anticalcare ed un serbatoio di 350 ml è davvero una scopa di buona qualità da tenere in considerazione se non vuoi spendere molto.

Il costo è di 109,90 euro.

Compra la scopa elettrica direttamente su Amazon per garanzia e convenienza!

 

Polti Vaporetto SV440

Polti Vaporetto SV440Una scopa a vapore con un rapporto qualità-prezzo ottimo.

Con un peso di soli 2,4 kg ed una potenza di 1500 w è davvero perfetta per la pulizia della tua casa.

Ha un cavo elettrico di 7 metri e quindi un buon raggio d’azione. Il serbatoio è munito di sistema anticalcare ed ha una capacità di 350 ml.

Molto versatile in quanto non è solo scopa a vapore, ma può anche diventare un piccolo pulitore a vapore portatile.

Altro dettaglio interessante è la spazzola lavapavimenti con diffusore di deodorante integrato per dare un tocco in più alla tua pulizia.

Nella confezione troverai moltissimi accessori utili ed il costo finale è di 129,90 euro.

Compra la scopa elettrica direttamente su Amazon!

 

BLACK+DECKER FSMH1321JMD-QS

BLACK+DECKER FSMH1321JMD QSEcco ora una scopa a vapore con un prezzo più alto ma con una prestazione anche notevolemte superiore.

Ha un serbatoio di 500 ml ed una potenza pari a 1300 w che ti garantisce una pulizia veramente accurata ed approfondita con l’eliminazione del 99,9% dei germi e batteri.

Estremamente veloce ed affidabile è pronta all’uso in soli 15 secondi ed ha un cavo elettrico lungo 7 metri.

Per quanto riguarda il costo ti possiamo dire che ha diverse opzioni.

La versione base con la sola scopa a vapore ed il solo panno per i pavimenti costa 153 euro.

Se invece desideri la versione con più accessori ecco che il prezzo si alza a 173 euro.

In quest’ultima versione, nella confezione, avrai utili accessori per la pulizia di tutta la casa ed anche un guanto con vapore portatile per pulire anche altre superfici della casa.

Compra la scopa elettrica direttamente su Amazon!

Scopa elettrica migliore: prezzi, consigli ed offerte • 2018

Il mondo delle aspirapolveri è davvero così vasto che il rischio di perdersi è sempre dietro all’angolo.

Molto spesso si fa una grande confusione tra il termine aspirapolvere ed il termine scopa elettrica.

Le differenze tra le due tipologie non sono poi così molte, ma sono tuttavia sostanziali.

Se da un lato hanno entrambe la funzione di aspirare lo sporco, dall’altro bisogna dire che a livello di struttura sono completamente differenti.

L’aspirapolvere è praticamente quella a traino, ovvero con un corpo munito di ruote a cui è collegato il tubo per aspirare. La scopa elettrica invece si sviluppa in verticale ed ha quindi un’altezza ed una forma che richiama molto la classica scopa da tutti nota.

Capirai quindi che, già a colpo d’occhio, è davvero semplicissimo distinguere un’aspirapolvere da una scopa elettrica.

In questo articolo ti vogliamo guidare nella scelta della migliore scopa elettrica così che tu possa avere lo strumento perfetto per le tue esigenze.

 

Scopa elettrica migliore: le sue caratteristiche

Ora che sai bene cosa s’intende con il termine scopa elettrica, è arrivato il momento di approfondire in maniera più tecnica questo argomento.

Scegliere la scopa elettrica ideale non è poi così semplice, sono molte le cose da tenere in considerazione. Ma non temere, con le nostre dritte arriverai per certo al migliore modello di scopa elettrica fatto su misura per te.

Cominciamo prima di tutto con il conoscere le caratteristiche essenziali da valutare prima dell’acquisto finale.

 

Scopa elettrica migliore: la sua struttura

La prima cosa in assoluto da osservare e valutare è senza ombra di dubbio la struttura.

Devi infatti sapere che proprio dalla struttura della scopa elettrica dipenderà poi anche la sua praticità d’utilizzo.

Essendo la scopa elettrica uno strumento da spostare da una parte all’altra, devi in primis tenere conto del peso effettivo della struttura.

Ovvio che più è leggera più sarà facile da maneggiare.  Ma attenzione perché questo non significa che tu debba buttarti a capofitto sul modello che ha il peso minore. Ci sono anche altre cose da valutare.

Ad esempio devi anche valutare, ancora prima dell’acquisto, dove vuoi riporre la tua scopa elettrica quando non la usi.

Ti chiederai perché. Il motivo è semplice. Infatti alcune scope elettriche si reggono in piedi da sole, mentre altre necessitano di un appoggio o di un sostegno. Puoi ben capire che se non hai molto spazio nella tua casa anche questo piccolo dettaglio può fare la differenza.

Altro dettaglio, non da poco tra l’altro, è la forma della spazzola aspirante. La puoi trovare di due forme:

  • a parallelepipedo
  • a forma appuntita

La spazzola a forma appuntita ti permette di aspirare anche gli angoli più difficili, cosa che con la forma a parallelepipedo è più difficile.

 

Scopa elettrica migliore: la sua potenza

Eccoci ora ad affrontare la caratteristica più importante, dalla quale poi ne deriva una prestazione finale di bassa o alta qualità.

La potenza della scopa elettrica è alla base per un’aspirazione ottima. Anche in questo caso però non ti devi far trarre in inganno dai numeri e basta. Un motore con una potenza maggiore non sempre è il migliore in assoluto.

Ci sono molte sfaccettature da valutare e ora andremo ad esaminarle insieme.

Tieni presente però che in questo articolo parliamo esclusivamente delle scope elettriche munite di cavo elettrico.

Vi sono poi anche le scope elettriche senza filo, in alcuni casi anche davvero ottime tra l’altro, che potrai approfondire cliccando qui.

Tornando quindi al discorso della potenza della scopa elettrica devi sapere che, in linea di massima, uno strumento con cavo elettrico ha una potenza massima maggiore rispetto ad uno strumento a batteria.

La potenza è espressa sempre in watt, come tutti gli altri apparecchi elettrici, e l’etichetta gioca un ruolo fondamentale.

Infatti, sull’etichetta, potrai trovare ben scritta la classe energetica di consumo ed inoltre anche il livello di prestazione della scopa elettrica sulle diverse superfici.

Le lettere vanno dalla A alla G. La lettera A sta come sempre alla qualità eccellente, mentre la qualità G sta ad indicare un livello di qualità scadente.

Ecco quindi che quando si parla di potenza le lettere espresse sull’etichetta sono molto più importanti rispetto al solo ed unico numeretto della potenza del motore.

 

Scopa elettrica migliore: il suo serbatoio

Passiamo ora ad un altro aspetto importante quando si parla di scope elettriche: il serbatoio.

Il serbatoio è praticamente il contenitore in cui tutto lo sporco aspirato va a finire.

Come potrai ben capire è importante valutarne la capacità, ma anche la praticità di svuotamento o di cambio.

A questo riguardo potrai trovare due tipologie:

  • serbatoio con sacchetto
  • serbatoio ciclonico

La scopa elettrica con sacco ha praticamente un serbatoio formato da un sacchetto che, una volta pieno, va tolto e gettato via per poi metterne uno nuovo. Di certo è molto pratico, ma devi anche tenere conto che il sacchetto rappresenta una spesa viva costante. Dal punto di vista di capacità invece il sacchetto è sicuramente molto più vantaggioso.

La scopa elettrica con serbatoio ciclonico invece ha un serbatoio che può essere rimosso e svuotato. Ha una capacità un po’ inferiore rispetto alla precedente ma tuttavia è comunque una valida scelta. Inoltre sai già fin dal principio che poi non dovrai più spendere altro denaro per l’aspirapolvere, in quanto, la spesa del sacchetto non esiste.

 

Scopa elettrica migliore: il suo filtro

Siamo arrivati ora ad un altro punto davvero importante: il filtro.

Sia che tu soffra di allergie o meno, il filtraggio della scopa elettrica è comunque un aspetto che devi valutare con attenzione.

Il progresso ha toccato tutti i settori, ed anche le scope elettriche non ne sono state immuni.

In commercio potrai quindi trovare modelli con un tipo di filtraggio classico e modelli con un tipo di filtraggio più avanzato.

Ma procediamo con ordine:

  • filtraggio classico. È composto da due livelli: una rete fitta che blocca i detriti più grossi ed una seconda rete che blocca invece gli elementi più piccoli presenti nella polvere.
  • filtro HEPA. Sicuramente il migliore in assoluto in quanto ha una tecnologia che permette il trattenimento dell’oltre 99,995% delle micro particelle presenti nella polvere. Particolarmente indicato per chi soffre di allergie, ha subito nel tempo una costante crescita ( HEPA 13, HEPA 14, HEPA 15, ecc. ) diventando sempre più efficace.

Insomma, sembra piuttosto ovvio che la scelta migliore in assoluto cade proprio sul filtro HEPA.

Ti possiamo anche dire che, per una scelta ancora più accurata, anche in questo caso, puoi guardare l’etichetta.

La voce ri-emissione della polvere nell’aria seguita da una letterina, che va da A a G, ti può dare un utile confronto tra un modello e l’altro.

 

Scopa elettrica migliore: gli accessori

Ora che gli aspetti più importanti sono stati assodati possiamo continuare con il parlarti dei diversi accessori che una scopa elettrica può avere.

Il fatto che si trovino in fondo alla lista non significa che non siano importanti però. Infatti il giusto accessorio al momento giusto può notevolmente fare la differenza.

Le superfici sono davvero moltissime ed avere la spazzola studiata apposta per quel determinato materiale non solo porta ad un risultato migliore, ma anche ad una minore perdita di tempo.

In commercio potrai trovare spazzole e bocchette intercambiali tra di loro in base alle tue necessita.

Ad esempio puoi avere:

  • spazzola per superfici dure
  • spazzola per tappetti e moquette
  • spazzola per parquet
  • spazzola lavapavimenti
  • bocchetta lunga a lancia
  • bocchetta per imbottiti

Inoltre vi sono anche utili prolunghe del tubo, sia flessibile che rigido.

Fai attenzione però, perché non tutte le case produttrici includono tutti gli accessori nella confezione di base. Accertati di cosa è incluso e di cosa invece è acquistabile separatamente.

 

Scopa elettrica migliore: i modelli scelti per voi

Ora hai tutte le basi che ti servono per affrontare il mondo del mercato delle scope elettriche.

Ma non ti vogliamo ancora lasciare perché abbiamo pensato di darti un ulteriore aiuto.

Ecco per te le migliori scope elettriche con filo presenti in commercio.

 

Imetec Piuma A+ C2-100

Imetec Piuma A+ C2 100Questa scopa elettrica Imetec è senz’altro un’ottima scelta per chi desidera avere un buon prodotto tra le mani ma senza spendere una cifra troppo elevata.

Con un peso di soli 3 kg è davvero maneggevole e perfetta anche per la pulizia della scale.

Dal punto di vista del consumo energetico è davvero eccezionale, d’altronde fa parte della classe A+.

Il serbatoio è di tipo ciclonico con una capacità di 1,1 litri.

Il suo filtro è della tipologia HEPA, quindi perfetto per chi ha allergie particolari.

La spazzola è del tipo 3 in 1, ovvero è una spazzola universale che si adatta al tipo di superficie sulla quale viene messa.

Il costo è di 84,90 euro.

Compra la scopa elettrica direttamente su Amazon per garanzia e convenienza!

 

Rowenta RH8155WA

Rowenta RH8155WAEcco ora una scopa elettrica con filo di ottima qualità e con un rapporto qualità-prezzo perfetto.

Estremamente leggera, pensa che pesa appena un chilo. Leggera ma allo stesso tempo anche molto efficiente.

Infatti nonostante solitamente si associa un peso troppo basso ad una cattiva prestazione finale, questa Rowenta ti stupirà con la sua prestazione di classe A sulle superfici dure.

Ma questa non è la sola classe A che possiede perché possiede un livello A anche per il filtraggio ed una classe A per il consumo energetico.

Il filtro è di tipo HEPA con l’aggiunta della tecnologia AIR FORCE che separa la polvere in maniera ancora più ottimale.

La confezione include:

  • spazzola parquet
  • ugello tappezzeria
  • bocchetta lancia piatta
  • tracolla
  • mini spazzola motorizzata

Il costo è di 169 euro.

Compra la scopa elettrica direttamente su Amazon per garanzia e convenienza!

 

Miele Swing H1

Finiamo la nostra lista dei migliori modelli con una scopa elettrica della casa produttrice Miele.

Ha un peso complessivo di soli 3,7 kg, estremamente leggera e pratica da usare.

Il serbatoio è a sacchetto ed ha una capacità pari a 2,5 litri.

La sua classe energetica è pari a A+,quindi eccellente.

Il filtro non è del tipo HEPA, tuttavia è un filtro airclean plus che ti garantisce un intrattenimento delle micro particelle davvero ottimale.

La confezione include:

  • bocchetta a pavimento
  • bocchetta per fughe
  • tubo telescopico in acciaio inox
  • sacchetto HyClean KK
  • filtro AirClean Plus

Il costo è di 219 euro.

Compra la scopa elettrica direttamente su Amazon per garanzia e convenienza!